Ancora Mobbing...

Nell'ambito di un incarico di collaborazione ho subito per un anno il mobbing
da parte del responsabile
scientifico del progetto. Umiliazioni, critiche, battute sarcastiche (anche
davanti ai capi) erano all'ordine del giorno. A ciò si sono aggiunte continue
comunicazioni da parte sua con il capo, volte a screditare la mia figura
professionale, di cui sono venuta conoscenza in seguito.
Il capo, pur avendo un quadro chiaro della situazione, non ha ritenuto
opportuno intervenire, ovviamente per non compromettere un'eventuale futura
collaborazione con il Professore, il luminare. Insomma, ho cercato in tutti i
modi di tutelarmi e di fare presente la gravità della situazione. Senza mai utilizzare il
termine mobbing, ho cercato di rendere chiaro al mio capo che il collega
adottava costantemente un atteggiamento umiliante nei miei confronti.
Nonostante vi fossero le sue circa 20 e-mail a testimoniare la sua
aggressività, io sono oggi la vittima di questa personalità squilibrata e
narcisistica.